PROFESSIONISTI 24
Home Ambiente e Sicurezza Appalti Diritto Edilizia Fisco Lavoro Mangement Pubblica Amministrazione

LESIONI COLPOSE

Se il materiale pericoloso è accessibile puniti i responsabili della ditta

Da Guida al Diritto online

Lesioni colpose a carico del titolare della ditta e del sorvegliante che lasciano incustoditi materiali pericolosi. La Cassazione, con la sentenza n.15081, condanna il proprietario di una società di ristrutturazioni e suo fratello, che aveva il compito di fare il supervisore dei lavori di rifacimento del tetto di un immobile privato. L'incidente che ha determinato le condanne era avvenuto perchè un bambino aveva tirato in faccia al suo amichetto la calce, abbandonata all'esterno del cantiere, provocandogli la perdita di un occhio. Data per certa la responsabilità di titolare e sorvegliante, per violazione della normativa antinfortunistica, la Cassazione ha specificato i parametrìi per valutare la "colpa" del committente. Il collegio di piazza Cavour spiega, infatti, che va evitata una sorta di responsabilità oggettiva a carico del privato che assolda la ditta, ma che questa va verificata sulla base del rispetto di alcune regole. La prima accortezza è quella di verificare che la società prescelta possieda i titoli e la professionalità per svolgere l'attività commissionata, mentre la seconda è nella necessità di non mettere in atto nessuna ingerenza nell'attività da svolgere. Gli ermellini sottolineano anche un terzo punto in grado di aiutare il giudice a valutare la responsabilità del committente, ovvero quello di verificare la possibilità per quest'ultimo di accorgersi, senza particolari indagini, dell'inadeguatezza delle misure di sicurezza. Un esame che, nel caso specifico, il privato supera evitando la condanna.

Il testo della sentenza

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci CONDIVIDI
  Del.icio.us   Digg   Technorati   Yahoo  
Condividi le notizie più importanti
Tutte le icone rimandano a servizi web, esterni al sito ILSOLE24ORE.COM, che consentono di organizzare online le proprie informazioni e condividerle con la propria community di riferimento. Attraverso questi strumenti è possibile classificare, taggare, votare, commentare o salvare tutti i contenuti online che preferisci.
I servizi da noi scelti:
Del.icio.us Del.icio.us

Servizio di social bookmarking che consente di aggregare elenchi di bookmark creati dagli utenti classificandoli con un sistema di tag.

Digg Digg

Sito web di aggregazione e condivisione delle notizie, dai siti editoriali e dai blog, sulla base delle segnalazioni e del gradimento tra gli utenti.

Technorati Technorati

Motore di ricerca del mondo dei blog.

Yahoo Yahoo

Pagina personale del portale Yahoo!. Si possono conservare i propri bookmark per averli sempre disponibili nella propria pagina.

Vuoi segnalarci altri servizi simili? Scrivici
L'INFORMAZIONE DEL SOLE 24 ORE SUL TUO CELLULARE
 - ABBONATI A:  -   - Inserisci qui il numero del tuo cellulare  -